Museo Archeologico Nazionale di Tarquinia

Il Museo Archeologico Nazionale di Tarquinia ha sede all’interno dell’antico Palazzo Vitelleschi, uno degli edifici storici più importanti di Tarquinia, costruito tra il 1436 ed il 1439 su commissione dell’allora Cardinale Giovanni Vitelleschi. Questo museo è uno dei più importanti d’Italia, con una ricchissima collezione etrusca.

Prima del 1924, anno della trasformazione definitiva di questo meraviglioso palazzo in museo, esisteva una piccola collezione di proprietà comunale, solo grazie alle donazioni della famiglia di Conti Bruschi-Falgàari e di altre importanti famiglie nobili di Tarquinia è stato possibile creare questa incredibile mostra permanente. Dal 1924 in poi la collezione del museo si è pian piano arricchita con nuovi elementi in particolar modo, dopo la campagna di scavi dei primi anni ’50, con i reperti provenienti dalla famosissima Necropoli di Monterozzi, la più importante dell’antica Etruria.

Il Museo

Il museo è articolato su tre piani :

  1. il piano terra ospita una collezione di sarcofagi in pietra risalenti alla metà del IV secolo a.C. Nella sala 10 si possono ammirare i sarcofagi più importanti : Laris e Velthur – della famiglia Partunus – del Magistrato, del Sacerdote, dell’Obeso e del Magnate.
  2. al primo piano si trova una interessante collezione di reperti che vanno dal periodo Villanoviano a quello Romano, con particolare attenzione all’evoluzione della pittura greca ed etrusca. In questa sezione del museo è possibile ammirare il celebre Vaso di Bocchoris, risalente al VII-VI secolo a.C., ed alcuni interessanti vasi di origine greca, VI secolo a.C., raffiguranti figure nere e attici con figure rosse. Il modo migliore per visitare questo piano del museo è partire dall’ultima stanza ammirando i reperti più antichi, quelli del periodo Villanoviano, IX-VIII secolo a.C. e proseguire in ordine cronologico nelle sale successive ammirando le collezioni provenienti dalla Fenicia e dall’Egitto, VIII-VII secolo a.C., i vasi greci provenienti da Corinto, VII-VI secolo a.C. ed i bucheri, ceramica tipica della civiltà etrusca. Degne di nota anche le collezioni di ceramiche dell’Attica, VI secolo a.C. e di monete etrusche in bronzo e oro, risalenti al periodo tardo imperiale e rinvenute durante gli scavi nella colonia di Gravisca. Proseguendo nelle successive sale si possono ammirare alcuni pregevoli manufatti di produzione locale in ceramica e metallo (specchi, suppellettili e balsamari), ed infine una bellissima collezione di ex voto provenienti dagli dall’Ara della Regina.
  3. al secondo ed ultimo piano si trovano le sale climatizzate che custodiscono le tombe dipinte e gli affreschi – Tomba del Triclinio, Tomba delle Biche, Tomba della Nave e Tomba delle Olimpiadi -. In questa sezione si trova il pezzo più famoso di tutto il museo, un’opera unica al mondo, l’altorilievo dei Cavalli Alati, anch’esso provenienti dall’Ara della Regina

Curiosità

L’antica acropoli etrusca di Pian della Civita era l’antica città etrusca di Tarchna, una delle più importanti di tutto il territorio dell’Etruria.
L’Ara della Regina sorgeva sul punto più alto dell’acropoli, ed era utilizzato per preghiere e riti sacri.
Le rovine di questo antico tempio hanno regalato un patrimonio di reperti dal valore inestimabile, tra cui, il più importante è sicuramente l’altorilievo dei Cavalli Alati, una lastra alta 1.15 mt e larga 1.25 metri, che era posta sul frontone del tempio sacro.
Questa lastra è stata datata V-VI secolo a.C. e rinvenuta durante una campagna di scavo dall’archeologico Pietro Romanelli. Al momento del suo ritrovamento questa lastra era frammentata in cento parti ma le sapienti opere di restauro, la prima avvenuta subito dopo il ritrovamento, hanno permesso la sua perfetta ricostruzione. Un altro restauro venne effettuato dopo gli anni ’60 da parte di Ingrid Rein che ebbe il merito di riportare alla luce i colori originali di questa lastra, il bellissimo cavallo color ocra e l’altro cavallo di un colore tendente al rosso.

MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE DI TARQUINIA

Piazza Cavour snc
01016 Tarquinia VT
Tel. 0766856036

ORARI DI APERTURA

Dal Martedì alla Domenica 08.30-19.30

INGRESSO

€ 6 ingresso museo
€ 10 biglietto cumulativo museo + necropoli valido due giorni